USA WEST COAST & BAHAMAS MAURIZIO CENTRO VIAGGI: TOUR E VACANZE AL CENTRO DEI TUOI DESIDERI

San Francisco

San Francisco

Mammoth Lakes

Mammoth Lakes

Bahamas

Bahamas

 

USA WEST COAST & BAHAMAS - CODICE VIAGGIO: USAWEST01

Descrizione del Viaggio di Nozze nella West Coast + Bahamas

 

Da Los Angeles, on the road attraverso la scintillante costa californiana che scorre attraverso i finestrini dell’auto, da Santa Barbara a Monterey. Si parte poi alla volta delle vette di Mammoth Lake per scendere quindi verso la celebre Death Valley, con il suo sbalorditivo paesaggio lunare e l’immancabile notte brava nella sfavillante Las Vegas. Infine un tuffo nella Sin City della West Coast: Las Vegas! Dopo il deserto del Mojave, si riprende la scia che la natura incantevole lascia dietro di sé, per ammirare la bellezza senza tempo del Grand Canyon e del Bryce National Park. Come concludere una luna di miele indimenticabile? Pigri giorni di sole, mare e puro relax, abbracciati dalle calde acque cristalline delle Bahamas. Cene a lume di candela sulla sabbia candida e rilassanti nuotate nel mare turchese. Attimi di puro incanto in un angolo di paradiso corallino immerso nell’Oceano Atlantico.

 

Idea di Itinerario per un Viaggio di Nozze nella West Coast + Bahamas

 

1° tappa - LOS ANGELES

La metropoli Californiana è nell'immaginario collettivo un luogo dove splende sempre il sole, ed in effetti Los Angeles, con temperature medie annue tra un min. di 17 ed un max. di 28 gradi e decine di chilometri di spiagge, la rende una delle mete più ambite per una Vacanza durante tutto l'anno. Los Angeles, deve il suo attuale nome dal nome originario: Ciudad de la Iglesia de Nuestra Senora de Los Angeles sobra la Porziuncola de Asis, ovvero Città della Chiesa della Nostra Signora degli Angeli della Porzincola di Assisi (la Porziuncola è una chiesa situata subito fuori dalla Città di Assisi - Italia, in località Sa Maria degli Angeli). Los Angeles oggi è la più grande e popolosa città della Califor-nia e la seconda ditti gli Stati Uniti d'America

 

2° tappa – SANTA BARBARA

Santa Barbara è una delle mete più interessanti da visitare sulla costa californiana. Si tratta di una tipica località di mare con belle spiagge, palme e un caratteristico porticciolo, ma l’interesse di questa cittadina va ben oltre quello classico delle attrazioni balneari. Qui troverete infatti anche tanta storia e architettura, con molte antiche costruzioni in stile ispanico che emergono sulle dolci colline della costa del pacifico.

 

3° tappa – MONTEREY

Monterey, grazie alla sua fortunata posizione, è uno dei punti di passaggio più battuti dei vari viaggi in California: che stiate attraversando la costa, battendo l’impressionante strada panoramica Highway 1, che vi troviate nell’affascinante San Francisco, o che puntiate dritto verso Yosemite National Park, la Monterey Peninsula è una delle tappe da prendere in considerazione per una sosta giornaliera.

 

4° tappa - SAN FRANCISCO

Arte, cultura, ristoranti stellati, shopping e paesaggi bellissimi, tutto questo in un’unica città: San Francisco. L’eterogeneità di San Francisco si manifesta pienamente nei suoi di-versi quartieri. Zone come North Beach, Nob Hill e Mission mettono in luce i diversi aspetti culturali della città e sono facilmente accessibili con i mezzi pubblici o con il taxi. Storia, gastronomia e arte pubblica e molto altro an-cora nel mosaico di quartieri di San Francisco.

 

5° tappa – MAMMOTH LAKES

C’è un detto da queste parti: la gente viene qui per l’inverno, ma si ferma per l’estate. Venite a verificare di persona. I torrenti alimentati dallo scioglimento delle nevi si

precipitano lungo i fianchi delle montagne, mentre spuntano ovunque i pascoli colorati dai fiori selvatici. Questo versante orientale della Sierra, che comprende Mammoth Mountain (un vulcano circondato da cime di granito) d’estate prende vita: il momento perfetto per avventurarsi in esplorazione.

 

6° tappa – DEATH VALLEY

Il Parco Nazionale della Death Valley (Valle della Morte) è davvero vasto, basti pensare che ha una superficie di ben 13.518 kmq, sorgendo per gran parte nello stato della California e per una piccola porzione in quello del Nevada. C’è tanto da vedere, a mio avviso è uno dei più grandi spettacoli che la natura del Nord America può offrire. Un paesaggio davvero inedito, uno skyline che difficilmente troverete in altre regioni del pianeta terra. Questa enorme landa inospitale dove però, come sempre accade, alcune forme di vita, sia animale che vegetale, riescono lo stesso a prosperare. I visitatori di primavera più fortunati potrebbero avere il dono di ammirare la fioritura nelle vallate, in un magico contrasto di colori, di vita e di morte

 

7° tappa – LAS VEGAS

Quando si parla di mete turistiche singolari ed eccentriche, Las Vegas si colloca certamente nella-top 5 mondiale, con un mix unico, tutto concentrato intorno a un paio di zone centrali, a distanza ragionevole l’una dall’altra. Ciò la rende quindi anche una delle città americane più accessibili. Dal momento in cui si oltrepassa il famoso cartello “Welcome to Las Ve-gas”, la sorpresa generata dagli enormi alberghi, dall’architettura

esotica e dall’atmosfera kitsch generale è praticamente inevitabile.

 

8° tappa BRYCE CANYON

Il Bryce Canyon National Park, istituito nel 1928 e così denominato in onore del mormone Ebenezer Bryce, può vantarsi di possedere alcune delle rocce più colorate della Terra, i famosi “hoodoos “, pinnacoli del tutto singolari scolpiti da fenomeni naturali d’erosione. L’acqua ha contribuito a scolpire il paesaggio aspro di questo parco per milioni di anni (ed è ancora al lavoro!). Bryce non è un vero e proprio canyon, piuttosto somiglia di più a una serie di anfiteatri a forma di cavallo, il più grande dei quali è appunto il Bryce Amphitheater, sito nel cuore dell’area. Il parco è aperto tutto l’anno ed escursioni, visite turistiche e attività fotografiche sono le tre attività principali.

 

9° tappa – GRAND CANYON

Il Grand Canyon è una gola profonda e immensa; un abisso che si divarica fra due sponde: North e South Rim (bordo nord e bordo sud). Fra queste il canyon si allarga e si restringe lungo il suo interminabile percorso, arrivando anche a una distanza di 29 km. Questa semplice descrizione vi sarà già bastata per ca-pire che non si può passare da una sponda all’altra con la leggerezza con cui si guada un fiume. South Rim è la sponda del Grand Canyon dove convergono il maggior numero di turisti, con tanto di strutture attrezzate per la ricezione, il Gran Canyon Village, con alloggi ristoranti e centro visitatori. Pur essendo la zona più turistica, non è affatto da trascurare: certi servizi possono fare comodo e la vista dal bordo, anche se un po’ disturbata dalla folla, è davvero mozzafiato!

… e dopo una notte di sosta a Las Vegas, vi aspettano le BAHAMAS!



Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK